Lavori di riassetto viario | Spotorno – Noli

noli

Nome progetto: lavori di riassetto viario sullo snodo di collegamento tra la via Aurelia e il casello autostradale di Spotorno – Noli

Paese: Italia

Cliente: PROVINCIA DI SAVONA

Durata dei lavori: 2011 – 2016
L’impresa Preve Costruzioni di Roccavione (Cuneo) si è aggiudicata i lavori per l’esecuzione dei lavori di riassetto viario sullo snodo di collegamento tra la via Aurelia e il casello autostradale di Spotorno – Noli. La società di costruzioni piemontese si è aggiudicata l’appalto bandito dall’Amministrazione provinciale presentando l’offerta risultata economicamente più vantaggiosa tra le cinque ammesse alla gara. A fronte di un importo dei lavori a base di gara pari a un milione 668 mila euro, l’impresa Preve ha offerto un ribasso dell’11,5% (con un risparmio complessivo, tenuto conto dell’Iva, pari a 222 mila euro), ed ha inoltre conseguito il miglior punteggio per quanto riguarda la valutazione delle soluzioni progettuali proposte.

Compie un decisivo passo verso l’apertura dei cantieri un’opera di cui si parla da oltre 10 anni (è del 2002 la destinazione di un finanziamento regionale “ad hoc” al Comune di Spotorno) ma che è stata ritardata da vicende anche complesse, che ha costretto più volte a deliberare i consigli comunali di Spotorno e Noli nonché il consiglio provinciale. L’intervento riguarda l’innesto con la via Aurelia a ponente di Spotorno, in regione Serra, alla confluenza tra la vecchia sede della litoranea e l’attuale strada statale. I lavori sono finalizzati a rendere meno pericolosa la viabilità, in corrispondenza dell’immissione sull’Aurelia per chi arriva dall’autostrada. La variante ha interessato anche aree di proprietà dell’Opera Pia Siccardi con la quale Amministrazione provinciale e Comune di Spotorno hanno infine raggiunto un accordo bonario, dopo una lunga trattativa. L’aggiudicazione all’impresa Preve diventerà definitiva dopo le verifiche di legge. Dopo di che ci sarà la consegna lavori e l’avvio dell’intervento.